scrittrice 

Il sito di Stefania Fabri

Click here to edit subtitle

Le ultime novità dei miei libri per ragazzi
La "Trilogia di Aton" completata in edizione tascabile...
"Adesso che sono buono"
tutti pubblicati da Giunti


Nella saga, condotta in prima persona dal divertente e irritabile leprecauno Gordon, viene raccontato il terribile scontro tra l’Eroe Tenebroso, che appartiene alla misteriosa storia dell’Universo, e la Gran Dama, entità magica dell’antico mondo delle Fate. I nostri eroi, la giovane Anita e Pedro, ex demone protetto dall'Eroe Tenebroso, dovranno affrontare ostacoli, sempre più ardui, prima di riuscire a trovare il pericoloso dono di Aton e distruggerlo. Anita, accompagnata dai paladini del padre, lo scienziato Sketla, s'innamorerà di Pedro, di cui si conoscerà poi la misteriosa origine come principe visigotico, e che dovrà affrontare un altro più potente demone, Carlos, inviato dalla Setta dei Tre Re, desiderosa d’impadronirsi del dono di Aton. Ma soprattutto Gordon scoprirà che l’amico che l’ha salvato dalla prigione del Burren, è in realtà il più pericoloso dei suoi antagonisti... Tutto questo viene narrato nell'epoca contemporanea in una 'urban fantasy' che si svolge principalmente in Italia, ma anche in Bretagna, in Irlanda e in Spagna.  


Il protagonista del precedente racconto “Adesso che sono grande”, soprannominato Bebo, ha ora 10 anni ed è un patito di giochi per I-Pad (vorrebbe che glielo regalassero a Natale). Nell’ultimo periodo ha dovuto cambiare scuola per un trasferimento di abitazione e così ha frequentato ragazzini veramente pestiferi, per cui è diventato una peste anche lui, creando parecchi problemi a sua madre: vecchie gomme da masticare attaccate ovunque, scarpe e vestiti puzzolenti lasciati in giro per casa, brutti voti a scuola, bugie a non finire, ecc. Scopre però a un certo punto ascoltando una telefonata che suo padre ha grossi problemi con il lavoro:  forse dovrà cercarsene uno nuovo, ma non ha avuto il coraggio di dirlo a sua moglie. Soprattutto è disperato perché non si potrà più permettere di sostenere la piccola azienda dei Pomodori Allegri di Roddy, il fratello tanto amato di Bebo. Quindi essendo assai nervoso è più Tirannosaurus di prima. La fattoria di Roddy sta andando abbastanza bene e sarebbe davvero un peccato perderla. Il nostro protagonista decide di diventare ‘buono’ per salvare la famiglia e si mette in testa di cercare un lavoro per suo padre su internet. Naturalmente ne combinerà di tutti i colori in questo suo tentativo di fare il buono. Romperà piatti e bicchieri nel tentativo di sollevare sua madre dalle fatiche casalinghe, beccherà un perfido virus col pc di casa mettendo knockout sua sorella e le sue comunicazioni con il fidanzato americano, manderà un finto curriculum per suo padre per un lavoro ridicolo, farà rompere il fidanzamento di Roddy con una ragazza fantastica. Tutti rimpiangeranno il suo ‘autismo’ di quando non se li filava. Soprattutto la Iena che ora fa il liceo ed è tutta presa dal web, facebook, twitter, ecc.  con cui comunica in continuazione con il fidanzatino fornito di piercing e fanatico batterista, che suo padre cercherà di aggredire, dopo la sua delazione. La storia finisce bene con il nostro ‘buono’ che malgrado tutto il gran putiferio scatenato a casa sua riesce ad evitare la catastrofe e suo padre potrà riavere il suo lavoro mantenendo il suo sostegno ai “Pomodori allegri”. Soprattutto si farà un nuovo amico, Cris, esperto di avventure di periferia, e prenderà una cotta per la sua compagna di banco...